Piani cucine, come identificare quello perfetto

La cucina, nel corso degli anni, è diventato uno degli ambienti clou delle case degli italiani. Sempre più funzionale, bella e preziosa, la cucina è spesso fusa in un unico ambiente con la zona living, come si può notare anche dalle proposte di Pedrazzini Arreda, centro di vendita cucine a Milano. Ovvio che, soprattutto se a vista, la scelta dei materiali e delle finiture rappresenta una vera e propria scelta estetica e un biglietto da visita dell’intera dimora. Uno degli elementi più caratterizzanti di ogni cucina moderna è il piano di lavoro che, come nel mondo fashion, segue periodicamente nuove mode e tendenze. Il top, infatti, da semplice zona di lavoro si è trasformato in un autentico elemento d’arredo, con una vasta gamma di materiali, finiture, colori.

Professionisti in aiuto

Scegliere una cucina nuova, o rinnovarne una già esistente, è un’impresa decisamente impegnativa. Scegliendo dei professionisti, come Pedrazzini Arreda, si ha la certezza di avere non solo un’ampia scelta di modelli, sia moderni sia classici, ma anche un vero e proprio team di consulenti per definire tutti gli aspetti dell’ambiente. Da Pedrazzini Arreda, infatti,

ogni cucina è personalizzabile in ogni suo dettaglio, dai materiali per le ante (come il laminato, i polimerici, gli impiallacciati, i laccati lucidi ed opachi o i legni masselli), i piani di lavoro (in laminato, acciaio, legno, pietra, quarzo e resine) e infine gli elettrodomestici di qualsiasi marca e genere. Senza dimenticare tutte le fasi relative a progettazione, trasporto e montaggio. In questo amplissimo mondo della cucina, vediamo quali sono i materiali più di tendenza per il top.

Quarzo

Si tratta di un materiale utilizzato sempre più di frequente per le sue caratteristiche intrinseche: è estremamente resistente, duro e quindi durevole nel tempo. L’unica accortezza da seguire è che il quarzo ha una minore tolleranza al calore rispetto ad altri materiali. In compenso, è bellissimo, disponibile in un’infinità di colori ed è molto facile da pulire.

Acciaio

In ambienti moderni e dallo stile industriale l’acciaio è spesso il materiale principe della cucina. Abbinato agli elettrodomestici più in, anche il piano può essere realizzato in acciaio inox, un materiale resistente al calore e alle macchie. Decisamente facile da pulire ed igienico perché non è poroso, l’acciaio va messo al riparo solo dal pericolo graffi.

Pietra

Una scelta tutta naturale ed esteticamente bellissima. I piani realizzati in questo materiale tollerano benissimo il calore, non si ammaccano e difficilmente si macchiano.

Resina

Molto di moda in questi ultimi anni, la resina è impermeabile, resistente, di facile manutenzione e ha uno spessore ridotto. Materiale decisamente igienico, quindi perfetto per la cucina, si può avere in tantissime tipologie di texture e colori.

Vetro

In ambienti dal design pulito e contemporaneo, il piano della cucina in vetro può essere una scelta vincente, oltre che dal forte impatto estetico. Anche questo è un materiale facile da pulire e resistente. L’unico pericolo? Le famigerate “ditate”, specie se in casa ci sono dei bambini.

Legno

Elemento naturale per eccellenza, totalmente ecologico, il legno regala un calore tutto speciale all’ambiente cucina. Se trattato, il piano in questo materiale non richiede particolari attenzioni: occhio solo ai graffi e all’eccesso di calore.

Questa voce è stata pubblicata in Siti web. Contrassegna il permalink.